F F F(Forte Forte Forte)? No, M M M (moscio, moscio moscio)

 

Presentazione nuova trasmissione rai " Forte forte forte" con Raffaella Carra'

di Coralba Capuani

Ieri sera, navigando nella vacuità del palinsesto televisivo, mi sono imbattuta, o, meglio, tra l’ennesimo documentario sulla Seconda Guerra Mondiale e le disgrazie teatralizzate di Quarto Grado, ho deciso, dicevo, di puntare sulla mitica Raffa. Sicura che la caratura della sua personalità garantisse un minimo di decenza a un genere di programma – il talent – che non amo molto. Ero sicura cioè che, certo, non mi sarei trovata di fronte a un programma innovativo, artisticamente elevato e coinvolgente, ma speravo almeno nella briosità della giuria e, in partcolar modo, proprio della Raffa nazionale.

Ora, a parte l’idea del conduttore esordiente che non mi è dispiaciuta – da tempo non si vedevano facce nuove in Rai nella fascia serale – il programma mi è sembrato da subito “tale e quale”, come direbbe il buon Conti, a X Factor, Amici, The Voice e chi più ne ha più ne metta. Ho riscontrato con quest’ultimo, poi, un’imitazione a dir poco imbarazzante: stesse inquadrature dei concorrenti nel backstage, storie strappalacrime o auto esaltanti del tipo “ma quanto so’ bravo, ma quanto so’ bello”, inquadrature del parente-accompagnatore volte a esaltare la bravura del concorrente di turno – ché i figli so’ piezze e core – inquadrature del concorrente sulla macchina dello sponsor di turno (a breve ci aspettiamo anche la caramella per schiarirsi la voce prima dei live), stesso linguaggio americanizzante (live, white room, one-man-show, showman, show-woman ecc.)

Ma passiamo alle vere note dolenti che, a mio avviso, sono principalmente due.

La prima risiede nell’idea del programma, quella, cioè, di voler trovare un talento che sappia ballare, cantare e intrattenere come Fiorello. A parte che Fiorello è sicuramente un maestro in quanto a intrattenimento, ma non si può certo definirlo cantante o ballerino. Almeno non nel senso letterale del termine. Diciamo invece che ballicchia e canticchia discretamente, anche se il vero talento del Fiore nazionale è la sua verve, l’ironia, il suo saper interagire con il pubblico, la creatività e tanti altri pregi. Quindi si comprende già la falla di fondo. Non si può pretendere di trovare un cantante, ballerino e intrattenitore che sappia fare queste cose bene e, magari, pure nello stesso momento. L’unico in Italia (forse nel mondo) è Massimo Ranieri, ma si sospetta che sia un alieno… Raffa sbaglia quando guarda alle soubrettine-cantantine americane tipo Lady Gaga, Kate Perry, Beyoncé che “paiono” cantare e ballare allo stesso tempo e, guarda caso, pure senza un briciolo d’affanno. Qualcuno informi la nostra Raffaella che, quelle, quando ballano, cantano in playback e poi,  giusto per buttare un po’ di nebbia negli occhi dello spettatore, si lasciano al massimo un paio di lenti da eseguire dal vivo. Quindi altro che cantante-ballerino-presentatore! Al massimo potranno trovarne uno che sappia fare le tre cose benino o, se sono proprio fortunati, ne troveranno uno che sappia fare le tre cose ma non contemporaneamente!!! Come fai a scatenarti mantenendo il controllo della voce?

E poi, diciamola tutta, a volte si rischia di ridicolizzare i concorrenti con questa pretesa che devono saper fare tutto, come è accaduto, per esempio, a un ragazzo che ha cantato una canzone di Tiziano Ferro cavandosela egregiamente. Almeno fino a quando non si è messo a fare le piroette! Ma siamo matti? Ma voi ce lo vedete Ferro tra pliè, rond de jambe, arabesque, brisé, cambré mentre intona Sere Nere? O Giorgia che sgambetta dimenandosi in un pas de deux durante uno dei suoi acuti?

Infine, ultima nota dolente, ma di sicuro non meno importante, è la giuria. Pessima, impreparata, priva di mordente, in una parola sola: noiosa! Per dare pepe al programma c’era bisogno di un “cattivo” alla Mariotto, uno che non avesse peli sulla lingua e che si contrapponesse ai giudizi, spesso melensi, degli altri giurati.

Per farla breve, anche se il programma non mi faceva certo impazzire, Raffaella Carrà la preferivo di gran lunga a The Voice – i siparietti con Pelù, Dj Ax e Noemi erano spassosissimi e credo che anche l’altra trasmissione ne risentirà. Lascio, infine, per concludere, un messaggio rivolgendomi direttamente a Raffaella: G G G. Che tradotto sarebbe: Cara la mia adorata Raffa, mi sa che lasciando The Voice per Forte Forte Forte hai fatto un errore Grande Grande Grande.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...